s

Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem ei est. Eos ei nisl graecis, vix aperiri consequat an.

Chi siamo.

E’ la passione che cambia tutto

“L’ Amore nel lavoro aggiunge perfezione al compito che svolgiamo.”
Aristotele

Noi crediamo che, specialmente in cucina, possa passare tanta differenza, tra preparare un piatto con tanta passione e Amore o farlo in maniera macchinosa, fredda. La nostra mission è quella di deliziare i vostri palati, lasciare un ricordo gradevole, perchè comunque sarà indelebile e quindi almeno la soddisfazione di aver contribuito a mappare i vostri ricordi con qualcosa di Prelibato. Intanto noi soddisferemo la nostra “fame” di gratificazioni nel vedervi ritornare.
Michele Parrinello
Amo la cucina alla follia

A 10 anni, poco più che un bambino, mi avventurai già tra i fornelli del ristorante di mio zio, iniziai gli studi presso l’Istituto alberghiero “Ignazio e Vincenzo Florio” di Erice, dove mi sono appassionato sia alle preparazioni più classiche che alla nouvelle cuisine; ho proseguito poi presso la prestigiosa Scuola Internazionale di Cucina italiana di Gualtiero Marchesi. Un’esperienza di altissimo livello formativo che mi ha regalato l’opportunità di incontrare e fare pratica con i grandi della cucina del Bel Paese.
Qui ho avuto modo di perfezionare le basi teoriche e tecniche, di diventare “cuoco” con la C maiuscola, e di mettermi in gioco in una brigata “importante”, quella del ristorante Zur Rose guidata dallo Chef stellato altoatesino Herbert Hintner, grande maestro ed esempio di umiltà. La filosofia di Hintner, focalizzata al rispetto di prodotti e tradizioni del territorio, mi hanno fatto capire come valorizzare al meglio e mettere in luce le materie prime della mia terra, la Sicilia, facendone il mio tratto distintivo.

Prediligo elaborare i miei piatti, frutto di un modello di alta cucina a cui si giunge attraverso l’esperienza tecnica, una profonda cultura del territorio e la freschezza delle materie prime utilizzate, elementi cardine per lasciare affiorare tutto il sapore della “sicilianità” e del mio amore per il Mediterraneo.

Francesco Impiccichè